D’MES. Performance di danza contemporanea liberamente ispirata a “Pallade e il Centauro” di Botticelli.

Ragione da una parte, istinto dall’altra. Due corpi in scena, un solo respiro.

Donna, Minerva contemporanea, custode della sapienza, vincitrice su tutti gli istinti ferini.

Uomo, Centauro, allegoria del dualismo insito nella natura umana: istinto o conoscenza?

In un momento storico in cui l’uomo sembra non trovare una collocazione nel suo universo, è più che mai attuale lo scontro tra queste due entità. Un solo tocco: due anime contrapposte, unendosi, scelgono di erigersi a difesa di tutti i principi che innalzano l’essere umano al divino. Brutalità e lussuria si arrendono di fronte ad una pura e trionfante castità.

Emozioni, ricordi, sentimenti sono la speranza per raggiungere quell'equilibrio precario fra istinto e ragione, il cui il trionfo si impone glorioso sulle domate passioni.

 

Direzione: Cristina Golin – Danzatori: Federica Francese, Daniele Salvitto

In collaborazione con Interplay Festival Internazionale di Danza Contemporanea Vetrina della Giovane Danza d’Autore Anticorpi XL 2018

Condividi

Informazioni

Sale di Botticelli (10-14)

 

 

Dalle ore 19.00 alle ore 21.00