La conferenza, prevista per mercoledì 26 febbraio è stata rinviata a data da definire!

Capolavori su Carta

Marco Tanzi - Emanuela Daffra, “Rivisitando Camillo Boccaccino agli Uffizi: un protagonista della Grande Maniera in Valpadana"

Camillo Boccaccino (1504–1546) – è Luigi Lanzi a parlare, alla fine del Settecento – è il «più gran genio della scuola» di Cremona: la presenza nelle raccolte degli Uffizi di un cospicuo numero di disegni e di un olio su carta con un’espressiva Testa di vecchio, invita riaprire il discorso su questo maestro grande e raro, spettacolare per la superba eccellenza formale dei suoi pochi dipinti e della più ampia produzione grafica. Tre pale d’altare per la città natale (ora a Praga, a Brera e nella pinacoteca cremonese), gli affreschi nell’abside e nel presbiterio di San Sigismondo, le ante dell’organo di Santa Maria di Campagna a Piacenza e una manciata di opere sacre e profane – tra cui la straordinaria Venere che allatta amore, da poco depositata a Brera – scandiscono la scelta sequenza del suo catalogo. Camillo dialoga alla pari con i grandi del suo tempo: Tiziano, Correggio, Pordenone, Dosso, Parmigianino; elaborando un linguaggio peculiare, impreziosito di una qualità pittorica sostenutissima che lo segnala tra i grandi protagonisti della Maniera in Valpadana.

Camillo Boccaccino, Venere che allatta amore, Milano, Pinacoteca di BreraCamillo Boccaccino, Amore si specchia nello scudo, collezione privataCamillo Boccaccino, Isaia e Davide, Piacenza, Musei di Palazzo Farnese Camillo Boccaccino, Isaia e Davide, Piacenza, Musei di Palazzo Farnese . Camillo Boccaccino, Isaia e Davide, New York, The Morgan Library & Museum. Camillo Boccaccino, Vergine annunciata, Piacenza, Santa Maria di CampagnaCamillo Boccaccino, Madonna con il Bambino in gloria tra angeli e i santi Bartolomeo,Giovanni Battista, Alberto e Girolamo, Milano, Pinacoteca di BreraCamillo Boccaccino, bozzetto per la pala di Santa marta, Uffizi, Gabinetto dei disegni e delle stampeCamillo Boccaccino, testa di vecchio, olio su carta, Uffizi
Condividi