Condividi

Veduta di Piazza di Spagna, in ‘Le Vedute di Roma’

Autore
Giovanni Battista Piranesi (Venezia 1720 – Roma 1778)
Data
1750 -1751
Tecnica
Acquaforte
Dimensioni
405 x 598 mm
Inventario
n. 97871

Nella fertilissima produzione di Piranesi la serie di acqueforti con le grandi ‘Vedute di Roma’, iniziata intorno al 1747 e continuamente incrementata fino a un totale di 138 tavole, resta l’opera più conosciuta e richiesta dell’artista. Essa divenne il tramite per la diffusione sistematica dell’immagine magniloquente della Roma dei papi e di quella, inquietante e grandiosa, delle “parlanti rovine” antiche. In un mercato delle stampe in piena espansione e fortemente competitivo sul versante della rappresentazione urbana le sue stampe presto si imposero come veicolo di una nuova visione della città e della sua storia.

Con l’accurata scelta di un particolare punto di vista per rappresentare uno dei luoghi maggiormente evocativi della città “moderna”, questa veduta trova il suo asse visivo lungo la Via del Babuino e il fulcro prospettico nella Fontana della Barcaccia berniniana. Il taglio particolare dell'inquadratura, enfatizzata dalle luci che calano decise dalle pendici del Pincio, aggiunge una componente scenografica alla Piazza di Spagna, già allora cuore del turismo internazionale, della produzione e del mercato artistico e antiquariale, crocevia di collezionisti e viaggiatori di tutta Europa.