Condividi

Le Cerchiate

Chi si trova a percorrere il Viale dei Cipressi non può non essere attratto dalla bellezza di viali, piccoli e grandi, coperti a tunnel da alberature intervallate da arbusti sempreverdi: si tratta delle Cerchiate, Grande e Piccole, strutture sorte a partire dal 1612, quando iniziarono i grandi lavori di sterro per creare il Viottolone dei cipressi, i Labirinti, le Ragnaie e appunto le Cerchiate. In origine le finalità del Giardino erano in massime parte agricole e venatorie; ciò che oggi ha il solo scopo di fornire silenzio, ombra e bellezza al visitatore, era al tempo adibito al ricovero delle piante. Per questo alla struttura principale delle Cerchiate, costituita da lecci intrecciati e curvati ad arte a creare la copertura, si intervallano allori, viburni e phillyree posti a creare una barriera per proteggere le piante ivi ricoverate. La Cerchiata Grande percorre il giardino da ovest a est, interrompendosi solo nel punto in cui incontra il Viale dei Cipressi, per riprendere subito dopo e sfociare nel Viale dei Mostaccini, dove un tempo terminavano tre grandi Ragnaie. Le Cerchiate Piccole invece accompagnano, sia destra che a sinistra, il Viale dei Cipressi per tutta la sua lunghezza, dando la possibilità al visitatore che si trovi a percorrerle, di effettuare incontri con la piccola fauna che abita il Giardino come i numerosi scoiattoli, pettirossi, merli

Opere correlate