Condividi

Busto di donna velata volta di tre quarti a sinistra

Autore
Domenico Ghirlandaio (Firenze 1449 - 1494)
Data
1480-1490
Tecnica
Punta d'argento, biacca su carta preparata con colore grigio marroncino
Dimensioni
331 x 254 mm
Iscrizioni

Anonimo di epoca antica, a penna sul verso a sinistra, ‘Grillandaio’

Inventario
n. 298 E

Ghirlandaio era famoso presso i suoi contemporanei, oltre che per le sue eccezionali doti di narratore, efficacemente espresse nei cicli affrescati delle chiese di Santa Trinita e Santa Maria Novella, anche per essere un grande ritrattista. Questo disegno, forse realizzato in preparazione di un ritratto dipinto, oggi non più esistente, di una donna fiorentina, fa luce sulle ragioni della sua popolarità.

Lo spettatore viene inizialmente catturato dallo sguardo penetrante della protagonista, ma subito dopo la sua attenzione non può non essere attratta dalla forma singolare del naso, piuttosto lungo e dotato di due rigonfiamenti carnosi ai lati della punta. La descrizione realistica di questa particolarità fisica, a ben vedere, non esprime solo una vivace curiosità per le diverse forme del naturale o una divagazione rispetto ai canoni classici di bellezza, ma serve soprattutto a rendere più vera e credibile la profonda dignità che traspare dall'atteggiamento risoluto e aperto del volto.

Il Ghirlandaio, inoltre, fornisce qui un'eccezionale prova del suo virtuosismo tecnico, testimoniando l'alto livello raggiunto dal disegno nella città toscana nella seconda metà del XV secolo, in particolare nel campo della resa naturalistica. Il segno luminoso della punta d'argento e i filamenti di biacca realizzati con il pennello a punta sottile, producono una leggera vibrazione della luce sul viso, mettendone in evidenza i lineamenti e creando l'effetto di un fremito quasi impercettibile a fior di pelle. Anche il delicato cromatismo del supporto cartaceo preparato con colore grigio marroncino contribuisce a rendere più viva e reale l'immagine, che emerge dallo sfondo in tutta la sua plasticità.


Scopri di più nel catalogo Euploos