Caricamento della mostra virtuale Pasquale Nerino Ferri (1851-1917), il padre fondatore del Gabinetto dei Disegni e delle Stampe in corso...
Caricamento della mostra virtuale Pasquale Nerino Ferri (1851-1917), il padre fondatore del Gabinetto dei Disegni e delle Stampe in corso...
Inizia il percorso
La formazione storico-artistica di Nerino Ferri
Il metodo di lavoro scientifico: il caso delle «Scritture di artisti»
L'organizzazione delle «Scritture»
Il «Vasari-Milanesi» e il «Baldinucci-Ranalli»
Analisi dei volumi delle «Vite» e delle «Notizie dei professori del disegno»
Gli esemplari dei cataloghi, insostituibili strumenti di lavoro
Gli esemplari dei cataloghi - II
La fotografia delle opere d’arte
Il riconoscimento internazionale
Il riconoscimento internazionale - II
La prima mostra temporanea su Francesco Bartolozzi
Filippo Di Pietro, collaboratore di Nerino Ferri
Appendice. Descrizione degli esemplari di  Pasquale Nerino Ferri
Fonti inedite - Bibliografia e sitografia

Pasquale Nerino Ferri (1851-1917), il padre fondatore del Gabinetto dei Disegni e delle Stampe

«Il mondo di ieri»: rari esemplari di libri e documenti della Biblioteca nell'anno del centenario dalla morte

INTRODUZIONE

 

Questa mostra virtuale è un tributo alla memoria di Pasquale Nerino Ferri (1851-1917), “padre fondatore” del Gabinetto Disegni e Stampe delle Gallerie degli Uffizi, in occasione del centenario della sua morte. La sua collezione di libri, consultabile presso la nostra Biblioteca, è un’autentica testimonianza del “mondo di ieri”, o meglio “dell’altro ieri”, che prende nuovamente vita.

 Questi trentanove esemplari, tratti dalla sua collezione, ci raccontano l'avvincente percorso di vita del Ferri presso la Galleria degli Uffizi, attraverso l'analisi di note manoscritte, date e dediche scritte dai suoi corrispondenti su libri ed opuscoli che egli riceveva da tutto il continente europeo.

 Ferri iniziò la sua attività agli Uffizi nel 1871, in un’epoca di sostanziale ottimismo ed entusiasmo per lo studio, scientificamente fondato, delle opere d’arte, sotto la guida di maestri come Carlo Pini e Gaetano Milanesi.

Alla fine della sua vita fu costretto ad assistere alla distruzione di quel mondo, con l’inizio della prima guerra mondiale e la partenza per il fronte del suo valido collaboratore, Filippo di Pietro.

 

CREDITS

Autrice del testo: Carla Basagni

Curatrici dell'interfaccia grafica: Eleonora Belpassi, Chiara Benvenuti

 

INDICE ANALITICO (clicca sul link e accedi direttamente al capitolo)

1. LA FORMAZIONE STORICO-ARTISTICA DI NERINO FERRI

2. IL METODO DI LAVORO SCIENTIFICO: IL CASO DELLE «SCRITTURE DI ARTISTI»

3. L'ORGANIZZAZIONE DELLE «SCRITTURE»

4. IL «VASARI-MILANESI» E IL «BALDINUCCI-RANALLI»

5. ANALISI DEI VOLUMI DELLE «VITE» E DELLE «NOTIZIE DEI PROFESSORI DEL DISEGNO»

6. GLI ESEMPLARI DEI CATALOGHI, INSOSTITUIBILI STRUMENTI DI LAVORO

7. GLI ESEMPLARI DEI CATALOGHI - II

8. LA FOTOGRAFIA DELLE OPERE D'ARTE

9. IL RICONOSCIMENTO INTERNAZIONALE

10. IL RICONOSCIMENTO INTERNAZIONALE - II

11. LA PRIMA MOSTRA TEMPORANEA SU FRANCESCO BARTOLOZZI

12. FILIPPO DI PIETRO, COLLABORATORE DI NERINO FERRI

13. APPENDICE. DESCRIZIONE DEGLI ESEMPLARI DI  PASQUALE NERINO FERRI

14. FONTI INEDITE - BIBLIOGRAFIA E SITOGRAFIA

Condividi