La performance degli studenti del Liceo Michelangiolo si terrà mercoledì 12 giugno alle ore 17.30, presso la Loggia dei Lanzi

Immobili eppur vive, da lungo tempo testimoni della storia cittadina da una luogo di assoluto privilegio, la piazza della Signoria.

Le statue della Loggia dei Lanzi narrano storie antiche di prevaricazione e di amicizia, dall’alto si volgono a noi gli sguardi di donne sopraffatte, di vinti e di vincitori, di eroi e di persecutori. Sono ferme e mute le statue, di marmo e di bronzo, ma nei secoli hanno trasmesso ai fiorentini la fondamentale legge del potere, reso evidenti le conseguenze del suo uso e del suo abuso.

I ragazzi della IV C del Liceo Michelangelo restituiscono a loro per una sera la voce, consegnano anche a noi contemporanei l’antico messaggio che nel tempo hanno gelosamente conservato. Nel corso della performance i ragazzi eseguiranno una recitazione corale dei versi di Lucano (Pharsalia, VI, vv. 624-628) che hanno colpito la classe per la potenza con cui descrivono le atrocità della guerra civile e richiamano quelle rappresentate nelle sculture della Loggia dei Lanzi, ed inoltre dei testi in metri liberi elaborati dai ragazzi stessi che esprimono le sensazioni suscitate in loro dalle opere scultoree.

Condividi

Informazioni

Mercoledì 12 giugno alle ore 17.30, presso la Loggia dei Lanzi

La performance (durata circa 30 minuti) verrà ripetuta 3 volte.

Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti.

Evento a cura del Dipartimento per l’Educazione – Area Scuola e Giovani, del Liceo Michelangiolo e del Centro di Avviamento all’Espressione del Teatro della Toscana

Info: ga-uff.scuolagiovani@beniculturali.it - 055 284272

 

Pubblico
Scuola Secondaria II grado