Storia | Tesoro dei Granduchi | Palazzo Pitti

Il Tesoro dei Granduchi (già noto come "Museo degli Argenti") è situato al piano terreno e al mezzanino di Palazzo Pitti, e occupa gli ambienti dell’Appartamento d’estate della famiglia Medici, interamente affrescati in occasione del matrimonio fra Ferdinando II de' Medici e Vittoria della Rovere (1637). Vi si conserva il prezioso "Tesoro dei Medici":  tavoli e mobili in commesso di pietre dure, cristalli di rocca, una raccolta di avori e di ambre, oggetti di arte esotica e i gioielli dell'Elettrice Palatina, ultima erede della dinastia de' Medici.

Il Tesoro dei Granduchi (già noto come "Museo degli Argenti") è situato al piano terreno e al mezzanino di Palazzo Pitti, e occupa gli ambienti dell’Appartamento d’estate della famiglia de’ Medici, interamente affrescati in occasione del matrimonio fra Ferdinando II de' Medici e Vittoria della Rovere. Il Museo conserva il tesoro granducale costituito da gioielli, vasi, piatti e altri arredi in oro, argento, pietre preziose, pietre dure, avorio e ambra. Tra i molti oggetti che testimoniano il fasto della corte, si segnalano i vasi appartenuti a Lorenzo il Magnifico e quelli dalle bizzarre forme manieriste della fine del XVI secolo, i gioielli cinquecenteschi appartenuti a Anna Maria Luisa, ultima discendente dei Medici, i cammei antichi e rinascimentali, il "Tesoro di Salisburgo" portato a Firenze da Ferdinando III di Lorena nel 1815. Vi si può ammirare anche un’importante collezione di gioielli realizzata tra il XVII e XX secolo da prestigiose manifatture europee e italiane. E' presente anche una notevole sezione dedicata al gioiello contemporaneo che testimonia la vitalità di questo storico museo, che annovera importanti donazioni da parte di prestigiose famiglie nobili, come di collezionisti e dinastie di orafi. La raccolta di antiche porcellane orientali e di maioliche europee, ispirate da modelli asiatici, ha arricchito la già importante collezione di porcellane cinesi e giapponesi, iniziata dai Medici nel '400.