L'antica e prestigiosa collezione raccoglie oltre 177.000 tra disegni e stampe, vantando il più ampio nucleo di opere grafiche degli artisti toscani del Rinascimento e Seicento.

Il Gabinetto dei Disegni e delle Stampe, situato al primo piano degli Uffizi, occupa alcuni fra i prestigiosi locali che un tempo ospitavano il non più esistente Teatro mediceo, costruito nella seconda metà del Cinquecento da Bernardo Buontalenti. Fra il 1952 e il 1960 si intraprese una serie di importanti lavori di sistematica ristrutturazione interna affidati all'architetto fiorentino Edoardo Detti (1913- 1984), esponente di spicco della corrente razionalista in Italia, che operò secondo criteri museografici di avanguardia. In tempi recenti è stata realizzata una nuova sala di studio con oltre 30 postazioni attrezzate e servite, in modo da offrire al numeroso pubblico di studiosi italiani e stranieri un ambiente più consono all’attività di ricerca. L’Istituto detiene una fra le raccolte grafiche più importanti del mondo. La collezione, composta da oltre 177.000 esemplari - fra disegni e stampe - fu iniziata, intorno alla metà del Seicento, dal Cardinale Leopoldo de' Medici ed è tuttora in continuo accrescimento, grazie ad acquisti diretti e donazioni. Il suo ingente patrimonio cartaceo data dalla fine del Trecento fino ai giorni nostri, con una netta prevalenza di opere appartenenti al Rinascimento e Seicento toscano. Il GDS, acronimo con il quale è anche conosciuto l’Istituto a livello internazionale, oltre a disporre di una fototeca e biblioteca specializzate, a disposizione degli studiosi, cura sia la realizzazione periodica di mostre che il restauro dei propri fondi, grazie ad un laboratorio interno altamente specializzato.

 

ORARI DI APERTURA

Giovedì (9.00-13.00)
Venerdì (9.00-13.00)

L'apertura avviene nel rispetto delle normative adottate per contrastare l'epidemia Covid-19, secondo le seguenti norme, che vanno ad integrare il Regolamento ordinario della Sala Studio. Ferme restando le modalità di accesso già in vigore, è richiesto agli utenti di attestare, al momento della conferma di possibilità di accesso, l'assenza di infezione da Covid tramite Green Pass o certificato vaccinale o esito negativo di tampone rapido ai sensi del DL 23 luglio 2021, n. 105.

 

PRENOTAZIONE

L’accesso avviene esclusivamente su appuntamento. Per effettuare la prenotazione è necessario scrivere a ga-uff.gds@beniculturali.it, indicando: nome, cognome, indirizzo, giorno, ragioni della consultazione, lista delle opere da visionare con indicazione dei numeri di inventario.

 

MODALITÀ DI ACCESSO E CONSULTAZIONE

Per accedere è necessario recarsi alla Portineria, sita nel Piazzale degli Uffizi, sotto il loggiato di ponente accanto all'Auditorium, dove viene rilevata la misurazione della temperatura corporea (che deve essere inferiore a 37.5°).
L’accesso alla Sala Studio è consentito solamente a 3 utenti contemporaneamente. Gli utenti potranno accedere solo se muniti di mascherina - dispositivo che dovrà essere obbligatoriamente indossato per tutta la permanenza nelle sale di lettura - e guanti.

Gli utenti dovranno firmare la presa visione delle norme relative all'emergenza sanitaria in corso.
La documentazione richiesta sarà consegnata dal personale del Gabinetto dei Disegni e delle Stampe. Il materiale consultato sarà lasciato in isolamento per almeno 7 giorni e quindi non sarà immediatamente disponibile per altre ricerche.

A tali norme si aggiungono le altre regole di contrasto all’epidemia in vigore all’interno delle Gallerie degli Uffizi.
Divieto di assembramenti. Divieto di accesso in caso di febbre superiore a 37.5°. Raccomandazione di lavarsi ed igienizzarsi frequentemente le mani.

 

CONTATTI

ga-uff.gds@beniculturali.it

+39 055 2388671