L'antica e prestigiosa collezione raccoglie oltre 177.000 tra disegni e stampe, vantando il più ampio nucleo di opere grafiche degli artisti toscani del Rinascimento e Seicento.

Il Gabinetto dei Disegni e delle Stampe, situato al primo piano degli Uffizi, occupa alcuni fra i prestigiosi locali che un tempo ospitavano il non più esistente Teatro mediceo, costruito nella seconda metà del Cinquecento da Bernardo Buontalenti. Fra il 1952 e il 1960 si intraprese una serie di importanti lavori di sistematica ristrutturazione interna affidati all'architetto fiorentino Edoardo Detti (1913- 1984), esponente di spicco della corrente razionalista in Italia, che operò secondo criteri museografici di avanguardia. In tempi recenti è stata realizzata una nuova sala di studio con oltre 30 postazioni attrezzate e servite, in modo da offrire al numeroso pubblico di studiosi italiani e stranieri un ambiente più consono all’attività di ricerca. L’Istituto detiene una fra le raccolte grafiche più importanti del mondo. La collezione, composta da oltre 177.000 esemplari - fra disegni e stampe - fu iniziata, intorno alla metà del Seicento, dal Cardinale Leopoldo de' Medici ed è tuttora in continuo accrescimento, grazie ad acquisti diretti e donazioni. Il suo ingente patrimonio cartaceo data dalla fine del Trecento fino ai giorni nostri, con una netta prevalenza di opere appartenenti al Rinascimento e Seicento toscano. Il GDS, acronimo con il quale è anche conosciuto l’Istituto a livello internazionale, oltre a disporre di una fototeca e biblioteca specializzate, a disposizione degli studiosi, cura sia la realizzazione periodica di mostre che il restauro dei propri fondi, grazie ad un laboratorio interno altamente specializzato.

 

ORARI DI APERTURA (dal 25 giugno 2020)

Giovedì (9.00-17.00)
Venerdì (9.00-13.00)

L'apertura avviene nel rispetto delle normative adottate per contrastare l'epidemia Covid-19, secondo le seguenti norme, che vanno ad integrare il Regolamento ordinario della Sala Studio.

 

PRENOTAZIONE

L’accesso avviene esclusivamente su appuntamento. Per effettuare la prenotazione è necessario scrivere a ga-uff.gds@beniculturali.it, indicando: nome, cognome, indirizzo, giorno, ragioni della consultazione, lista delle opere da visionare con indicazione dei numeri di inventario.

 

MODALITÀ DI ACCESSO E CONSULTAZIONE

Per accedere è necessario recarsi alla Portineria degli Uffizi in Via della Ninna 5, qui avviene la misurazione della temperatura corporea (che deve essere inferiore a 37.5°).
L’accesso alla Sala Studio è consentito solamente a 3 utenti contemporaneamente. Gli utenti dovranno essere muniti di dispositivi di protezione individuale (mascherina e guanti).
Gli utenti dovranno firmare la presa visione delle norme relative all'emergenza sanitaria in corso.
La documentazione richiesta sarà consegnata dal personale del Gabinetto dei Disegni e delle Stampe. Il materiale consultato sarà lasciato in isolamento per almeno 7 giorni e quindi non sarà immediatamente disponibile per altre ricerche.

A tali norme si aggiungono le altre regole di contrasto all’epidemia in vigore all’interno delle Gallerie degli Uffizi.
Obbligo di mantenere la distanza di sicurezza fra persone di almeno 1.80 m. Obbligo di indossare la mascherina. Divieto di assembramenti. Divieto di accesso in caso di febbre superiore a 37.5°. Raccomandazione di lavarsi ed igienizzarsi frequentemente le mani.

 

CONTATTI

ga-uff.gds@beniculturali.it

+39 055 2388671