Condividi

Vestaglia da camera

Autore
Manifattura francese
Data
1910 c.
Collocazione
Deposito
Tecnica
Ermisino e merletti
Inventario
Inv. Tessuti Antichi 6265

Déshabillé in leggero taffetà (ermisino) color ghiaccio, guarnita di merletti Lever dai teneri colori pastello, che attraversano il corpino, le maniche e la balza. Corpino a vita alta, cui si unisce un ampio panneggio arricciato in alto. Maniche en pagode allungate e terminanti a punta verso l’interno. Di finissima esecuzione, è quasi certamente di manifattura francese.

La veste da camera doveva essere indossata sopra la camicia da notte ed è definita déshabillé appunto perché rientra in quelle tipologie di abbigliamento assolutamente riservate alla sfera privata: nessuna signora poteva farsi sorprendere al mattino in questa tenuta da chiunque potesse presentarsi in visita a casa!

Questo tipo di capi, riccamente ricamati e ornati, formavano il corredo delle giovani ragazze in età da marito; tradizionalmente, le nonne e le madri si applicavano alla preparazione di questo genere di abbigliamento fin dai primi anni di vita della bambina.

Dono Giuliana Gorini Schlatter

Opere correlate