Condividi

Il miracolo delle navi granarie; san Nicola resuscita un fanciullo

Autore
Ambrogio Lorenzetti (Siena, notizie 1319-1348)
Data
1330-1335 ca.
Collezione
Collocazione
sala 3
Tecnica
Tempera su tavola, fondo oro
Dimensioni
cm 95,8 x 52,3
Inventario
1890 n. 8349
Restauri
2017

I due episodi sono tratti dalla vita di san Nicola vescovo di Myra (270-343) narrata nella Legenda aurea di Jacopo da Varagine (sec. XIII). Nel dipinto l’ordine di narrazione va dal basso verso l’alto.

Nella prima storia, il vescovo Nicola si reca al porto per chiedere ai marinai delle navi che stanno trasportando il grano ad Alessandria d’Egitto di darne una parte alla città di Myra, afflitta dalla carestia. I marinai eseguono l’ordine di Nicola e miracolosamente le navi si riempiono nuovamente di grano, così che, giunti a destinazione, i marinai non troveranno nessun ammanco nel carico.

Il secondo episodio si riferisce ad un miracolo compiuto da san Nicola dopo la morte. Nel giorno della festa del santo, un bambino viene ucciso dal diavolo travestito da pellegrino, al quale il fanciullo aveva offerto l’elemosina. Invocato dal padre della vittima, devoto di san Nicola, il santo riporta alla vita il bimbo, fra la meraviglia e la gioia dei presenti.

La tavola fa parte parte di una coppia di dipinti con storie di San Nicola (vedi anche l’opera inv. 1890 n.8348 ), la cui struttura complessiva rimane ancora oggi ignota. La presenza di elementi di raccordo lungo uno dei due margini di ciascuna tavola fa pensare che queste costituissero gli elementi laterali di un dossale d’altare che aveva probabilmente al centro la figura del santo. Pervenute alle Gallerie fiorentine dall’abbazia benedettina di Santa Maria a Firenze, le due opere originariamente facevano parte degli arredi di una chiesa vicina, intitolata a San Procolo. Sono una testimonianza sublime dell’attività del pittore senese Ambrogio Lorenzetti a Firenze, che dimostra, oltre alle straordinarie doti di narratore, la sua predilezione per orchestrazioni spaziali complesse e grande maestria nella raffigurazione delle architetture.