Condividi

Allegoria della Pace tra Firenze e Fiesole

Autore
Luca Giordano (Napoli 1632 - ivi 1705)
Data
1682 ca
Collocazione
Sala Verde
Tecnica
olio su tela
Dimensioni
cm. 340 x 222
Iscrizioni

 “Jordanus”

È la “soffitta” (cioè tela per un soffitto) che il pittore napoletano dipinse per quella che costituiva nel Seicento la “Sala della guardia” dell’appartamento del principe Ferdinando, figlio di Cosimo III, in Palazzo Pitti, l’odierna Sala Verde degli Appartamenti Reali. Da questa collocazione non è mai stata rimossa, altro che per il restauro e quindi per l’esposizione della mostra “Gli ultimi Medici”  nel 1974.

Il biografo napoletano Bernardo De Dominici (1742-1745) racconta come il granduca Cosimo III volle recarsi nello studio fiorentino del Giordano e presenziare all’esecuzione del ‘modello’ per questo soffitto che fu compiuto in sole quattro ore: di questo bozzetto non è però rimasta traccia.

La tela, firmata “Jordanus” in basso a sinistra, raffigura una complessa allegoria nella quale si rievoca la pace fatta tra Firenze e Fiesole in periodo romano: un’allusione anche alla pace durevole stabilita in Toscana dai Medici, qui rappresentati dal loro stemma che Giove porge alla Gloria presentata da Minerva. Più in basso è visibile la figura allegorica dell’Arno e sullo sfondo la cupola di Santa Maria del Fiore.

La critica ritiene che il dipinto sia da datare al tempo (1682) in cui il Giordano fu chiamato a decorare la cupola della Cappella Corsini al Carmine.