Seconda edizione del festival dedicato ai giovani musicisti a Palazzo Pitti

Sono le armonie di Čajkovskij, di Schumann, di Brahms e di Saint-Saëns che aprono il 21 novembre nella meravigliosa Sala Bianca di Palazzo Pitti il festival “Da Firenze all’Europa”, giunto alla sua seconda edizione e frutto dell’accordo pluriennale tra l’Associazione Culturale Musica con le Ali e le Gallerie degli Uffizi.

Nella perfetta armonia tra le opere d’arte di Palazzo Pitti e la più grande musica di tutti i tempi, il festival si articola come già nella prima edizione in due rassegne, in autunno e in primavera. I concerti si tengono dal 21 al 24 novembre 2018 e dal 27 febbraio al 2 marzo 2019 e vedono protagonisti alcuni dei migliori giovani talenti italiani della musica classica, sostenuti nel loro percorso formativo e professionale dall’Associazione Musica con le Ali.

Questo progetto è stato ideato con il duplice obiettivo di dare ad un ampio pubblico di fiorentini e di turisti la possibilità di vivere un’esperienza indimenticabile in uno dei luoghi d’arte più importanti e celebri al mondo ed al tempo stesso di offrire un’importante opportunità di visibilità e di crescita professionale per i musicisti sostenuti dall’Associazione Musica con le Ali, che hanno la possibilità di esibirsi in un contesto unico al mondo all’interno di un festival di grande prestigio che celebra il legame tra Firenze, l’Italia e l’Europa quali baluardi della musica e della cultura.

Come già nella scorsa edizione, i visitatori di Palazzo Pitti potranno prendere parte agli eventi con il regolare biglietto di ingresso, fino ad esaurimento posti.

“E’ con profonda soddisfazione - dichiara Carlo Hruby, Presidente dell’Associazione Musica con le Ali - che presentiamo la seconda edizione del festival 'Da Firenze all’Europa', dopo il grande successo della scorsa stagione. Un appuntamento importante e imperdibile per i fiorentini e per i turisti reso possibile grazie alla collaborazione con le Gallerie degli Uffizi e il suo Direttore Eike Schmidt, che ha dimostrato una grande sensibilità e attenzione verso la valorizzazione dei giovani talenti musicali, obiettivo primario della nostra Associazione. Si tratta di un sodalizio importante, che consente di promuovere e valorizzare in un contesto unico al mondo il valore della musica classica e il talento dei giovani musicisti che la fanno rivivere con intensità rendendola eterna”.  

“Dopo il grande successo della prima edizione – commenta il direttore delle Gallerie degli Uffizi Eike Schmidt – sono proprio felice di ospitare di nuovo questi astri nascenti della musica classica in un luogo così intrinsecamente permeato di storia della musica quale è la Sala Bianca di Palazzo Pitti; di ciò sono profondamente grato a Carlo Hruby. Il fatto che i concerti siano inclusi nel biglietto del museo offre ai visitatori la possibilità di ammirarne i tesori di arte visiva e, allo stesso tempo, di ascoltare anche alcuni tra i più importanti capisaldi della storia della musica”.

 

Associazione Culturale Musica con le Ali

Costituita a Milano nel 2016 per iniziativa di Carlo Hruby e della sua famiglia, l’Associazione non ha fini di lucro e sostiene la crescita di giovani musicisti italiani, attentamente selezionati tra i migliori studenti dei conservatori e delle istituzioni di alta formazione.

I giovani talenti vengono supportati nel loro cammino formativo e aiutati ad affermarsi nella musica classica - e quindi a “spiccare il volo” - attraverso la creazione di un percorso personalizzato in base alle caratteristiche e necessità di ciascuno.

Concentrando la propria azione solo a favore dei migliori giovani musicisti italiani, l’Associazione Musica con le Ali realizza una serie di attività per la loro crescita e promozione che spaziano dall’organizzazione di concerti in luoghi di grande prestigio al sostegno di masterclass di specializzazione, inserimento in festival, rassegne e stagioni concertistiche, sostegno di realizzazioni discografiche, al supporto nella comunicazione, strumento fondamentale per la loro visibilità e per la valorizzazione delle loro capacità.

 

Programma della rassegna autunnale 

Il primo concerto vedrà protagoniste la violinista Lucille Rose Mariotti e la pianista Martina Consonni che mercoledì 21 novembre alle ore 16 si esibiranno su musiche di Čajkovskij, Schumann, Brahms e Saint-Saëns.

Giovedì 22 novembre alle ore 16 le pianiste Emma Pestugia e Martina Consonni faranno rivivere le note di Mozart, Schubert e Brahms.

Venerdì 23 novembre gli appuntamenti saranno due: alle ore 11.30 con Giulia Attili, violoncello, e Roberto Arosio, pianoforte, che allieteranno i presenti con brani di Brahms, Fauré, Schumann e Čajkovskij, e alle ore 16 con il Quartetto Werther, che si esibirà su musiche di Schumann e Fauré.

Anche sabato 24 novembre i talenti di Musica con le Ali si esibiranno in due concerti, uno mattutino e uno pomeridiano. Ad iniziare alle ore 11.30 saranno Erica Piccotti, violoncello, e Filippo Gamba, pianoforte, con musiche di Schumann, Janáček e Beethoven; il pomeriggio, alle ore 16, chiuderà questa prima parte del festival il concerto della pianista Lavinia Bertulli e dell’Orchestra Senzaspine di Bologna diretta da Tommaso Ussardi, che eseguiranno musiche di Schumann e Beethoven.

Condividi

Informazioni

Prezzo del biglietto

Ingresso incluso nel costo del biglietto di Palazzo Pitti, fino ad esaurimento posti.

Info 

 

Orario

Consultare il programma della rassegna autunnale.