Ciclo di conferenze presso l'Auditorium Vasari degli Uffizi, ogni mercoledì alle ore 17.00

“Pecunia non olet”, ovvero della centralità dell’economia e della finanza nella costruzione e nella crescita dell’Impero Romano. Questo il fil rouge dei prossimi appuntamenti proposti dai Dialoghi d'Arte e Cultura degli Uffizi. I protagonisti di questo nuovo ciclo di conferenze saranno imprenditori, banchieri, banditori di aste pubbliche e usurai dell’antichità romana: a dare loro voce, ogni mercoledì dall’8 giugno al 7 settembre alle 17 all’Auditorium Vasari e in diretta Facebook, esperti e studiosi italiani e internazionali. La potenza e la longevità stessa dell’Impero Romano era infatti dovuta non solo alla forza delle armi, ma, soprattutto, alla creazione di uno straordinario modello sociale fondato su elevati e costanti livelli di crescita economica e finanziaria, capaci di generare consenso in tutti i popoli governati. Il racconto delle conferenze estive farà quindi luce sul settore chiave della vita quotidiana monetaria e finanziaria  dell’antichità, ancora poco noto al di fuori di una ristretta cerchia di specialisti ma che merita oggi nuova attenzione.

Gli argomenti affrontati nel ciclo di incontri saranno inoltre raccolti in una pubblicazione, destinata a diventare punto di riferimento per chiunque voglia accostarsi al complesso argomento dell’economia nell’antica Roma; intanto, l’ultima clip della serie di video su Facebook Uffizi on Air, è ieri stata dedicata proprio al commercio nella Roma antica. La studiosa e assistente museale Novella Lapini ha illustrato due rilievi, databili alla metà del I secolo d.C. (accolti al primo piano della Galleria), che mostrano venditori intenti ad illustrare le loro merci - tessuti e cuscini  preziosi - ai clienti; due lastre che, probabilmente, decoravano il monumento funebre di un mercante di stoffe, uno dei tanti protagonisti della vita economica dell'epoca.

 

Il direttore delle Gallerie degli Uffizi Eike Schmidt: “In un momento storico in cui il nostro mondo e la nostra vita quotidiana sono fondamentalmente determinate dai mercati finanziari come mai prima, le Gallerie degli Uffizi rivolgono lo sguardo indietro, alla finanza nel mondo romano (e, nella prima puntata, quello etrusco). Abbiamo convocato alcuni degli specialisti più noti al mondo ad analizzare non soltanto le strutture e il contesto giuridico della finanza nell'antichità e il ruolo di banchieri, cambivalute e investitori nella società classica”.

 

 

DIALOGHI D’ARTE E CULTURA

GIUGNO – SETTEMBRE 2022

 

 

8 giugno 2022
Luca Cappuccini 
Pesi e serie ponderali: appunti per l’economia premonetale in Etruria

15 giugno 2022
Laura Buccino, Novella Lapini
L. Calpurnius Daphnus: vita e morte di un “banchiere” romano

22 giugno 2022
Giovanni A. Cecconi 
Tassazione in Roma antica in età repubblicana: il ruolo dei pubblicani

29 giugno 2022
Arnaldo Marcone 
Cambiavalute o finanzieri? Banche e banchieri a Roma

6 luglio 2022
Alfredo Buonopane 
All’origine delle transazioni bancarie? Le tesserae nummulariae

13 luglio 2022
Chantal Gabrielli 
Debitori e usurai a Roma in età repubblicana

20 luglio 2022
Francesca Cenerini  
Donna, società ed economia in età romana

27 luglio 2022
Alessandro Muscillo 
Lucrum in fabula. Dei e denaro a Roma

31 agosto 2022
Laura Chioffi 
Roma, Portunus, Portus Tiberinus

7 settembre 2022
Filippo Carlà-Uhink
“Numismatica comportamentale”. Nuovi approcci allo studio della circolazione e dell’uso della monetazione imperiale romana

Condividi

Informazioni

Diretta Facebook @uffizigalleries

Auditorium Vasari degli Uffizi
Ogni mercoledì alle ore 17.00

Allegati