Cerimonia d'intitolazione a Carlo Levi e Anna Maria Ichino delle piazzette ai lati di piazza Pitti

8 marzo 2018

Lo hanno annunciato il sindaco Dario Nardella e il direttore degli Uffizi Eike Schmidt in occasione del Giorno della Memoria. Secondo il sindaco e il direttore Schmidt si tratta di un gesto simbolico di grande significato per mantenere viva la memoria del ruolo di Levi e Ichino nella lotta antifascista, ma anche il valore evocativo di un luogo come piazza Pitti e della casa che in quella piazza fu rifugio di molti antifascisti. Fu proprio in piazza Pitti che Carlo Levi scrisse ‘Cristo si è fermato a Eboli’ e che Anna Maria Ichino fu al fianco dello scrittore battendo a macchina giorno dopo giorno il manoscritto.

Il sindaco e il direttore Schmidt hanno espresso l’intenzione di tenere la cerimonia di intitolazione il prossimo 8 marzo in occasione dell’anniversario della deportazione dei fiorentini nei campi di concentramento e sterminio nazisti, mentre la Galleria d’arte moderna di Palazzo Pitti ospiterà una piccola mostra dedicata a Carlo Levi per tre mesi.

Condividi

Informazioni
Dal 30/01/2018 al 11/03/2018
Pubblico