Condividi

Madonna col Bambino e dieci angeli tra i Santi Benedetto, Pietro, Giovanni Battista e Miniato

Autore
Agnolo Gaddi (Firenze documentato dal 1369 al 1396)
Data
Scomparto centrale: 1580 circa; scomparti laterali: 1575
Collocazione
Sala Andrea del Castagno
Tecnica
Tempera e oro su tavola
Dimensioni
222 x 300 cm
Iscrizioni

Domine tecum paratus sum et in carcerem et in mortem ire (Lc, 22, 33, sul libro di San Pietro)

Inventario
Contini Bonacossi n. 29

Il trittico è frutto dell’assemblaggio arbitrario di tre tavole dello stesso autore, ma di provenienza differente e probabilmente non contemporanee: le varie parti si differenziano infatti per stato di conservazione, forma e proporzioni degli archi e decorazioni delle aureole. È opera di Agnolo Gaddi, uno dei principali esponenti della pittura tardo gotica a Firenze.

La Madonna è seduta al centro col Bambino in grembo ed è attorniata da sei angeli inginocchiati ai suoi piedi; una coppia di angeli sostiene un drappo riccamente decorato e altri due, collocati nello scomparto superiore, sorreggono una corona che connota la Vergine come regina. Nel pannello di sinistra, si collocano San Benedetto con il pastorale e San Pietro con le chiavi e il libro, mentre in quello di destra sono raffigurati San Giovanni Battista vestito da eremita e San Miniato identificato dalla corona e con in mano uno stelo con tre gigli.

L'opera pervenne alla collezione Contini Bonacossi attorno al 1929.