Evento n° 18: "Frottole e strambotti"

Conclude la rassegna estiva di Uffizi_live il concerto del prestigioso ensemble Modo Antiquo, che attinge a un ricco repertorio suddiviso in tre parti che spazia dal tardo Quattrocento alla prima metà del Seicento.

LO SPETTACOLO

"Frottole e strambotti"

Il prestigioso ensemble Modo Antiquo propone un ricco repertorio di musica rinascimentale suddiviso in tre parti, che spazia dal tardo Quattrocento alla prima metà del Seicento.

 

Elena Cecchi Fedi, soprano

Ugo Galasso, flauti e ciaramella

Bettina Hoffmann, viola da gamba

Sofia Ruffino, viola da gamba

Programma musicale


ore 19:00

Orazio Bassani (ante 1570-1615), Tocata, dal manoscritto di Francesco Maria Bassani (s. d.).

Marchetto Cara (1470-1525), Non è tempo d'aspettare, da Frottole libro primo (1504).

Giorgio Mainerio (1535-1582), Pass'e mezzo della Paganina, col suo Saltarello, da Il primo libro de balli (1578).

Diego Ortiz (1510-1570), Recercadas segunda, da Tratado de glosas (1553).

Francesca Caccini (1587-1640), Chi desia di saper che cosa è amore, da Primo Libro della Musiche (1618).

ore 19:45

Diego Ortiz, Recercadas quarta e Recercadas ottava, da Tratado de glosas (1553).

Gasparo Zanetti (?-1660), Speranza d'amore, con la sua Gagliarda e la sua Correnta, da Il scolaro (1645).

Cosimo Bottegari (1554-1620), Gentil Signora, dedicato a Bianca Cappello, da Il Libro di canto e liuto (s. d.)

ore 20:30

Tobias Hume (?-1645), A Sweete Musicke, da Musicall Humors (1605).

Girolamo Frescobaldi, Ohimé, che fur che sono, sonetto spirituale, da Primo libro d’arie musicali (1630).

Jacob van Eyck (1590-1657), Wat zalmen op den Avond doen, da Der Fluyten Lust-hof (1644).

Girolamo Frescobaldi, Se l’aura spira, da Primo libro d’arie musicali (1630).


GALLERIA DI IMMAGINI

Clicca sulle foto per ingrandire e attivare lo scorrimento automatico delle immagini