Ex-chiesa di San Pier Scheraggio

La fondazione della chiesa di San Pier Scheraggio risale all'XI secolo. Venne ridotta una prima volta nel 1298 per far posto al Palazzo della Signoria, nel 1560 Vasari alle prese con la costruzione degli Uffizi, demolì la seconda navata incorporando il resto nel nuovo edificio. Attualmente il vasto e suggestivo ambiente viene utilizzato per convegni e conferenze, e vi si possono ammirare sia tracce del suo passato,ovvero alcuni reperti archeologici (tre are del I secolo dopo Cristo) e frammenti di affreschi dell’ex-Chiesa del XIV secolo, sia bellissime opere qui temporaneamente ospitate, come gli affreschi staccati di Andrea Del Castagno e dipinti e sculture significative del Novecento di Corrado Cagli, Renato Guttuso, Alberto Burri, Marino Marini e Venturino Venturi.

Modalità di visita: 

Nei mesi di febbraio e marzo, il personale delle Gallerie degli Uffizi offre un servizio di visite all'ex-Chiesa, altrimenti chiusa al pubblico, ogni giovedì come riportato nel seguente programma:

16 febbraio, 23 febbraio, 2 marzo e 9 marzo alle ore 9:00, 10:30, 12:00, 14:00, 15:30 e 17:00.


La visita è compresa nel prezzo del biglietto degli Uffizi ed è accessibile solo con prenotazione, per gruppi di max. 15 persone.

Il punto di ritrovo è previsto di fronte al guardaroba, posto all'ingresso del museo, al piano terra.

Per informazioni e prenotazioni rivolgersi all'Ufficio Coordinatori del Servizio (tel. 0552388683-693) dal martedì al sabato dalle ore 10 alle ore 12 e dalle ore 15 alle ore 17.


N.B. Il programma potrà subire minime variazioni che saranno comunicate tempestivamente sul sito delle Gallerie degli Uffizi.