Metti una sera agli #UffiziLive: quando l'arte coinvolge

29/05/2017

Galleria delle Statue e delle Pitture

uffizi live locandinaA partire da martedì 6 giugno inizia la seconda edizione di #UffiziLive, l’iniziativa che mette i nostri spazi e le opere degli Uffizi in suggestivo dialogo con le arti dal vivo. La rassegna si svolge in occasione delle aperture prolungate degli Uffizi i martedì sera dalle 19 alle 22 fino al 26 settembre. Avviata come sfida l’anno passato, con grande successo, questa rassegna 2017 risulta ancora più articolata della precedente, e offre un  programma ricco ed eterogeneo per generi e linguaggi. La selezione dei partecipanti è stata condivisa con i rappresentanti di alcune importanti realtà di spettacolo cittadine, e ha potuto attingere dal ventaglio di oltre 250 proposte, giunte a risposta dell’avviso pubblico con scadenza ad aprile scorso. Scegliere tra tanti bravi artisti è stato arduo, ma il criterio di varietà adottato significa solo che per molti non ancora selezionati si tratta di attendere la prossima edizione. Il menu di quest’anno è senz’altro splendido.

Una rassegna di performance, musica, danza e teatro che vedrà partecipare artisti da tutta Italia e non solo. Grande spazio sarà dedicato soprattutto ai giovani e alle “idee giovani”, uniti alla valorizzazione del percorso artistico delle donne, intese non solo come performers, ma anche come soggetto di ispirazione prediletto in molti percorsi artistici: temi, aspetti e volti femminili immortalati in tante opere d’arte della Galleria delle Statue e delle Pitture degli Uffizi saranno al centro di molti spettacoli, ma in modo sempre diverso e originale. Il museo si apre alla contemporaneità attraverso il dialogo tra le nuove forme espressive e l’antico: molti pure i progetti sperimentali, innovativi, di contaminazione fra generi espressivi fino anche all’utilizzo di suggestive tecnologie digitali, dal light design alle sperimentazioni elettroacustiche.

Un’attenzione particolare è stata rivolta anche a contenuti e linguaggi di respiro internazionale, considerando che quello delle Gallerie degli Uffizi è un pubblico assolutamente eterogeneo per cultura, lingue e sensibilità. Graditissimi ospiti anche due ensemble esteri, provenienti dalla Spagna e dall’Inghilterra.

 “Per una sera a settimana, nel Museo si vivrà un’esperienza a tutto tondo, al di fuori dell’approccio logocentrico cui siamo tutti abituati: le arti visive usciranno dal loro status storico e collezionistico e saranno messe in dialogo con le arti dal vivo, con l’emotività e con il corpo umano, con l’orecchio e la musica. Sarà un “viaggio” splendido, che permetterà di guardare le opere da una prospettiva inaspettata, più libera e coinvolgente: sentiremo che i quadri, le sculture, gli spazi architettonici ci appartengono intimamente, ed entreremo a far parte dello splendido scenario storico”, aggiunge il Direttore delle Gallerie degli Uffizi, Eike Schmidt.

Buon divertimento! Vi aspettiamo numerosi.

Scarica qui il calendario della rassegna.