Il Museo del Tessuto di Prato e gli Uffizi: presentazione della prossima mostra e dell'accordo pluriennale

05/04/2017

Museo del Tessuto di Prato

Aprirà al pubblico domenica 14 maggio la mostra "Il Capriccio e la Ragione. Eleganze del Settecento europeo", organizzata dalla Fondazione Museo del Tessuto di Prato sul tema dello sviluppo dello stile e del gusto nella cultura artistica del XVIII secolo. 

La mostra si avvale della determinante e prestigiosa collaborazione del Museo della moda e del costume delle Gallerie degli Uffizi, che presterà otto rari capi di abbigliamento maschili e femminili, testimoni delle significative trasformazioni delle fogge nel Settecento. Altre prestigiose istituzioni sia pubbliche che private , tra cui ricordiamo il  Museo Salvatore Ferragamo, Museo Stibbert, la Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze, e il Museo Studio del Tessuto della Fondazione Ratti di Como, concorrono alla costruzione di un percorso espositivo unico ed inedito su un secolo così ricco e complesso come il Settecento.  

La mostra sarà allestita nella sala dei tessili antichi del Museo del Tessuto di Prato. La struttura museale è collocata insieme alla Biblioteca Comunale Lazzerini all’interno dell’ex Fabbrica Campolmi, il più monumentale esempio di archeologia industriale tessile toscana (8.500 mq), recuperata dal Comune di Prato per trasformarla in polo cultuale cittadino. Oltre 100 reperti tra tessuti, capi d’abbigliamento femminili e maschili, porcellane, accessori moda - quali scarpe, bottoni, guanti, copricapi - dipinti e incisioni, raccontano e motivano puntualmente i continui e significativi passaggi di stile che si susseguono in questo periodo storico, dall’esotismo ai “capricci” compositivi della prima metà del secolo fino alle forme
classiche austere dell’ornato neoclassico. L’accostamento dei tessuti alle più diverse tipologie di manufatti e tecniche artistiche permetterà al visitatore di avere una visione completa di tutti gli stili che attraversano il secolo – bizarre, chinoiserie, dentelles, revel solo per citare alcuni esempi della produzione tessile settecentesca – venendo così a creare un costante dialogo sia con i capi d’abbigliamento egli accessori moda, sia con gli altri elementi d’arredo.
 

L’ACCORDO DI VALORIZZAZIONE CON LE GALLERIE DEGLI UFFIZI
La mostra si avvale della straordinaria collaborazione del Museo della moda e del costume delle Gallerie degli Uffizi, ente che detiene la più importante e ricca collezione pubblica del territorio nazionale di costumi, abiti ed accessori di moda italiani ed europei che dal Rinascimento giungono sino al XX secolo. In occasione della mostra è stato sottoscritto un accordo ampio e strutturato tra la  Fondazione e le Gallerie degli Uffizi che promuove una collaborazione pluriennale tra due delle più importanti istituzioni italiane dedite allo sviluppo di programmi ed attività sulla storia del costume, del tessuto e della moda antichi e contemporanei.
 
Il Capriccio e la Ragione. Eleganze del Settecento Europeo
14 maggio 2017 – 29 aprile 2018
Museo del Tessuto, via Puccetti 3 Prato